Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 10 Luglio 2017 17:08

Pescara Jazz da stasera con Ada Montellanico al Porto

Scritto da A.C.

La 45esima edizione del Pescara Jazz inizia stasera sino al 22 luglio, apre con una donna che rende omaggio ad un’icona al femminile del jazz e dell’impegno civile: Ada Montellanico

 

Lunedì sera alle 21.15, canterà Abbey Lincoln Ada Montellanico e il suo gruppo si esibiranno - con Giovanni Falzone special guest - nell’arena del porto turistico. Presenta il nuovo progetto, Abbey's road, dedicato all'artista spesso dimenticata, “ una donna che ha dato molto al jazz, non solo musicalmente, ma anche per essere stata paladina, insieme a Max Roach, di importanti battaglie per l'eguaglianza e per i diritti civili.”

La serata sarà aperta dai Sensaction: Christian Mascetta alla chitarra, Pierfrancesco Speziale alle tastiere, Francesco D’Alessandro al basso, Michele Santoleri alla batteria. Questo gruppo fa parte dei Pescara Jazz Messenger, ovvero compagini musicali giovani scelti come “ambasciatori” del festival, portatori di un marchio di qualità. In cartellone anche Niamuziko Orchestra (martedì 11 luglio, stesso palco), Voba Sound Experience (mercoledì, voce e basso), Emanuela Di Benedetto - Giulio Gentile duo (giovedì, voce e pianoforte).

Nell'edizione di questo anno: Stefano Bollani, Paolo Fresu, Luca Mannutza, per citare i più conosciuti. Proprio quest’ultimo - nel secondo giorno del festival - proporrà una rielaborazione della musica di Wayne Shorter, accompagnato da Paolo Recchia al sax alto, Daniele Sorrentino al contrabbasso e Lorenzo Tucci alla batteria Saranno ospiti del festival i Manhattan Transfer (venerdì 14 luglio al teatro monumento D’Annunzio). Children of the light, ovvero Danilo Perez, John Patitucci & Brian Blade (sabato 15, stesso palco, stesso orario). Five by Monk by Five, ovvero i pianisti Kenny Barron, Cyrus Chestnut, Benny Green, Dado Moroni ed Eric Reed (domenica 16).    Lunedì 17 luglio - spazio ad un’esclusiva italiana: sempre sul prestigioso palco del lungomare Colombo, tra il mare e la pineta, si esibiranno gli Uzeb versione R3union: Michel Cusson chitarra, Alain Caron basso, Paul Brochu batteria, nuovamente insieme, a Pescara, dopo il concerto di addio del 1992 al Festival di Montreal. Tutti i live previsti al D’Annunzio si terranno alle 21.15.