Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Sabato, 28 Luglio 2018 16:00

Pescara, nuovi vigili e regole per la movida Piazza Muzii, contro "bivacchi e cicchetti facili"

Scritto da Era Brenz

Alessandrini: “stop alla musica dalla mezzanotte”, l'ordinanza sindacale prevede "intrattenimento di qualità"

Regole ristrette sulla movida pescarese e per rispettarle entreranno in servizio dalle 16 di oggi i 30 vigili stagionali assunti dall'Amministrazione nel corpo di Polizia Municipale per i prossimi 4 mesi e 4 mezzi. L'ordinanza del Sindaco di Alessandrini ha come obietivo il decoro e ilpubblico intrattenimento: regola orari e modalità dello svolgersi di intrattenimenti musicali nell'area centrale che ingloba piazza Muzii. “Saremo in grado di effettuare i maggiori controlli sulla città per quanto riguarda l’ordine pubblico e il decoro cittadino – così il sindaco Marco Alessandrini– ponendo regole e mettendo a disposizione forze perché vengano rispettate." L’ordinanza concilia "intrattenimento e vivibilità di uno dei principali luoghi della movida, ponendo delle regole che ci aiutano ad evitare i bivacchi, i cicchetti facili, il degrado e a proporre un intrattenimento di qualità che non diventi un peso per chi ha scelto quella parte di città per vivere."

Ecco le nuove ristrettezze: obblichi e divieti. -il divieto di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche: dalle ore 01:00 fino alle ore 6:30 dalla domenica al mercoledì e dalle ore 2:00 fino alle ore 6:30 dal giovedì al sabato; - il divieto di vendita e somministrazione di qualunque tipo di bevanda in contenitori di vetro, anche a mezzo di distributori automatici, dalle ore 22,00 e fino alla chiusura degli esercizi, ad esclusione del servizio di somministrazione al tavolo, del consumo immediato al bancone all’interno degli esercizi a ciò autorizzati e loro pertinenze e della vendita per asporto in abbinamento con alimenti; -il divieto di consumare bevande alcoliche su strada negli spazi antistanti gli esercizi commerciali al di fuori delle pertinenze degli esercizi stessi, dalle ore 22,00 e fino alla chiusura; - il divieto di svolgere in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, pubblicità a bevande alcoliche, anche promuovendo sconti, offerte, condizioni vantaggiose d’acquisto o consumo; - l’obbligo, per gli esercenti le attività economiche interessate, di provvedere, nelle aree esterne di pertinenza dei locali, alla rimozione dei rifiuti e alla pulizia del suolo entro l’ora di chiusura del locale; - il divieto di svolgere intrattenimenti musicali all’interno ed all’esterno dei locali dalle ore 00:00 durante tutti i giorni della settimana.

La decorrenza è immediata, fino al 30 Settembre, per esercizi commerciali in cui si somministrano e/o vendono alimenti e bevande ubicati nelle vie e strade del centro cittadino quali: Via C.Battisti, Via Piave, Via Mazzini, Via Forti, Via Goito, Via Curtatone, Largo Scurti, Via De Cesaris, Via Minghetti, Via Poerio, P.zza M.Muzii, P.zza Santa Caterina, Via Quarto dei Mille, Via De Amicis, Via Gorizia, C.so Umberto (tratto da via Cesare Battisti a Via Forti).

"A questi 30 uomini e donne chiedo di onorare la divisa che portano, lavorando per l’ordine e il decoro della città, che significa attenzione alla movida, alla sosta selvaggia, alle deiezioni canine, alla sicurezza stradale, alla mobilità e al parcheggio selvaggio, un lavoro che serve a rendere Pescara più accogliente per tutti." Dice il sindaco. “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile le assunzioni – così l’assessore alla Polizia Municipale Gianni Teodoro- Abbiamo selezionato i migliori, attraverso delle prove selettive piuttosto complesse e oggi li preleviamo da una graduatoria finalmente del Comune di Pescara. Non abbiamo dato numeri, come qualcuno giorni addietro ha dichiarato: 30 ne abbiamo annunciati e 30 sono. Per quanto riguarda i tempi, va detto che, avendo ereditato il Comune in condizioni di dissesto, abbiamo dovuto sottostare ad placet di una Commissione ministeriale. Noi eravamo pronti dal 1 luglio scorso, ma solo adesso abbiamo il sì ai 30 nuovi vigili che lavoreranno con noi per i mesi di agosto, settembre, ottobre e dicembre e, se il nostro bilancio ce lo consentirà, pensiamo di aggiungere anche il 5 mese di novembre, dando continuità alla misura. Lo abbiamo fatto anche nel 2017, assumendo 13 vigili stagionali per tre mesi, nel 2016 erano 16 per 2 mesi e abbiamo investito risorse per arrivare a tali risultati. Nel quinquennio precedente, quello che va dal 2009 al 2014 le assunzioni sono state fatte solo nel 2012, 10 unità per solo due mesi dicono gli atti ufficiali, che ancora una volta dimostrano che l’Amministrazione Alessandrini numeri non ne dà, se non corrispondono ai fatti.

Insomma, ordine e disciplina, però così si rischia di traformare la movida in qualcos'altro di più esigente per chi si vuole lasciandare andare e divertire.

Ultima modifica il Sabato, 28 Luglio 2018 16:41

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32477668