Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 24 Novembre 2015 20:13

Renzi, "risposta al terrore, 2 miliardi per sicurezza e cultura"

Scritto da ...

"Distruggono le statue, noi amiamo l'arte. Distruggono i libri, noi siamo il Paese delle biblioteche. Noi non cambieremo mai il matto modo di vivere, si arrenderanno prima loro".

 

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante l'evento 'Italia, Europa: una risposta al terrore', nella Sala degli Orazi e Curiazi dei Musei Capitolini. "Oggi piangiamo una ragazza italiana: faceva parte di quella che viene chiamata 'generazione Bataclan'.

Ci insegna che dobbiamo continuare a vivere a testa alta, senza rinunciare alla nostra identita'. Asciugate le lacrime, e' il tempo di reagire", ha detto il premier, secondo il quale la risposta al terrorismo "non puo' essere solo securitaria".

"L'Italia mantiene i propri impegni internazionali. L'Italia partecipa a tutti i tavoli internazionali. L'Italia non cambia la propria posizione, ma l'Italia e gli italiani sanno che cio' che e' accaduto segna un salto di qualita'" ha detto Renzi.

"Sono trascorsi dieci giorni dai tragici fatti di Parigi ma ancora siamo a interrogarci su quanto accaduto: ho scelto di essere qui per dire cosa fara' il governo italiano.

In un luogo storico per la citta' di Roma ma anche per l'Italia, per l'Europa intera: qui 58 anni fa e' nata l'Europa. Oggi rischiamo che i fatti di Parigi lascino l'Europa come vittima collaterale".

Il premier ha annunciato che "il governo proporra' di spostare al 2017 la diminuzione dell'Ires. Impiegheremo due miliardi di euro per i professionisti della sicurezza e della cultura".Il governo, ha poi ha aggiunto, stanziera' 500 milioni di euro per le forze di difesa ed "estendera' il bonus degli 80 euro a tutte le donne e gli uomini che lavorano per le forze dell'ordine", ha concluso il presidente del Consiglio.

 

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33113283