Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Sabato, 28 Novembre 2015 14:55

Gran Gala lirico a Ortona per il centenario di Tosti

Scritto da ...
Francesco Paolo Tosti Francesco Paolo Tosti

L’Istituto nazionale Tostiano e la Sinfonica Abruzzese insieme per il centenario di Tosti. Partono il 2 dicembre con una Gala lirico al Tosti di Ortona le celebrazioni del centenario tostiano 2016, un anniversario che sarà festeggiato in tutto il mondo e un appuntamento centrale per tutto l’Abruzzo musicale e culturale

 

 

L’Aquila 28 novembre 2015 - Con il concerto del 2 dicembre 2015 al Teatro Tosti di Ortona e la replica del 5 dicembre all’Aquila, al Ridotto del Teatro Comunale, l’Istituto Nazionale Tostiano e l’Istituzione Sinfonica Abruzzese inaugurano congiuntamente un intenso anno di attività musicale e culturale, dedicato al centenario 2016 di Francesco Paolo Tosti, che si articolerà in una serie di iniziative a livello nazionale ed internazionale e si concluderà il 2 dicembre 2016 - giorno anniversario della morte del celebre compositore avvenuta a Roma nel 1916 - con la VI edizione del Concorso Internazionale di Canto intitolato al musicista ortonese. Un anno che vedrà iniziative varate sotto l’egida dell’Istituto Tostiano in molte città del mondo.

 

Il Gala per il centenario, che parte da Ortona, è un appuntamento centrale per l’intera Regione. 2016 può essere una grande occasione per tutto l’Abruzzo: la celebrazione di Francesco Paolo Tosti, uno dei compositori italiani più amati ed eseguiti, ieri come oggi, in tutto il mondo, “può e deve essere una occasione condivisa di rilancio delle espressioni più interessanti della cultura e dell’arte del nostro territorio, che ebbe in Tosti, e negli artisti del cenacolo Michetti, D’Annunzio in primis, rappresentanti riconosciuti a livello internazionale come protagonisti delle forme più innovative dell’arte del tempo.”

 

Protagonisti del Gala il mezzosoprano Monica Bacelli e il tenore Aldo Di Toro, due cantanti che rappresentano a livello internazionale le voci liriche della nostra terra, entrambi promotori del repertorio tostiano nel mondo. La direzione è stata affidata al maestro Pasquale Veleno. Sul palco i professori dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese e la partecipazione delle voci femminili della qualificata compagine corale professionale del Coro Lirico d'Abruzzo.

 

Il programma prevede romanze, songs, mélodies tra le più celebri del vasto repertorio tostiano, che conta oltre 400 composizioni per voce e pianoforte: Di Toro eseguirà L’alba separa dalla luce l’ombra, L’ultima canzone, Marechiare, In the hush of the night, la Bacelli Non t’amo più, At the convent gate, Un senso d’amore e Chanson de l’adieu; alle parti solistiche si alterna il coro con due suite tratte dai Canti popolari abruzzesi a due voci, raccolti dalla viva voce della tradizione musicale orale e trascritti da Tosti, la seconda delle quali, in finale di programma, includerà anche alcune romanze di ispirazione abruzzese composte da Tosti, affidate ai due solisti: Canto abruzzese, Chitarrata abruzzese e la Ninna nanna dedicata al figlioletto dell’amico pittore Michetti.