Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 28 Novembre 2019 18:23

Abitudini che fanno bene all’ambiente: come essere green a casa e in ufficio?

Scritto da Nared

La crescente consapevolezza della situazione in cui versa il nostro Pianeta e la maggiore sensibilità ecologica sono indubbiamente un punto a favore per l’Europa e per l’Italia. In casa come in ufficio, ognuno di noi può dare il suo contributo positivo per l’ambiente: scopriamo come farlo in maniera semplice ed efficace.

 

 

Le abitudini virtuose in casa

Le nostre abitazioni sono purtroppo dei luoghi nei quali avvengono moltissimi sprechi, spesso inconsapevoli. Per questo è bene informarsi sempre al meglio e capire quali sono le conseguenze di ogni azione che si svolge nella quotidianità, al fine di limitare al minimo gli sprechi e ottimizzare i consumi, con tutti i vantaggi economici che ne conseguono.

Tra gli sprechi maggiori in assoluto troviamo quelli idrici ed elettrici, motivo per cui diventa necessario installare impianti e dispositivi che permettano un risparmio efficace; anche la stessa fornitura può fare la differenza: a questo proposito è consigliabile attivare una delle tariffe luce e gas proposte da compagnie come Green Network, che utilizzano energie rinnovabili. Riguardo ai consumi, però, sono soprattutto le abitudini quotidiane a cambiare le carte in tavola; per questo è sempre bene evitare di lasciare luci accese negli ambienti che non vengono utilizzati, ad esempio, come pure aprire le finestre mentre gli impianti di riscaldamento sono in funzione.

Attenzione anche agli elettrodomestici, in particolar modo a lavatrice e frigorifero, che hanno i consumi maggiori: meglio sostituire quelli ormai obsoleti con altri di ultima generazione, che garantiscono la massima efficienza.

Come essere green in azienda?

Per quanto riguarda le aziende, è fondamentale educare e incentivare i dipendenti ad adottare delle abitudini che siano ecosostenibili: lo smart working, l’uso del car sharing e delle biciclette elettriche sono degli esempi concreti per farlo, ma anche la raccolta differenziata e l’uso limitato della carta (prediligendo la condivisione su cloud, ad esempio) diventa fondamentale in questo senso.

Un cambiamento di questo tipo non può che rivelarsi vantaggioso: a dimostrarlo sono gli studi di settore, che confermano il maggiore successo ottenuto dalle imprese green rispetto a quelle tradizionali; i consumatori, infatti, sono sempre più consapevoli del peso che hanno le loro scelte sull’ambiente e preferiscono “premiare” un’azienda virtuosa in questo senso, arrivando a spendere anche più del solito per un prodotto o servizio che rispetta l’ambiente.

Infine, è bene ricordare che le aziende green possono usufruire degli incentivi europei pensati proprio a questo scopo, che vanno ad ammortizzare soprattutto gli investimenti necessari all’inizio di questo percorso virtuoso.