Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 04 Agosto 2020 18:40

Paganica inaugurato il bocciodromo.

Scritto da redenz

"I bocciodromi da sempre costituiscono un luogo non solo in cui praticare il nostro sport, ma anche di aggregazione sociale"

Si è tenuta sabato 1 Agosto a L’Aquila nella frazione di Paganica, l’inaugurazione del bocciodromo danneggiato dal sisma del 2009. Una cerimonia partecipata che ha visto la presenza di numerose personalità tra cui l’Onorevole Stefania Pezzopane, il Vice Presidente del Consiglio Regionale Roberto Santangelo, il Consigliere Regionale Amerigo Di Benedetto, l’Assessore del Comune dell’Aquila Daniele Ferella, il Presidente dell’Amministrazione Separata Beni Usi Civici di Paganica, l’ex Sindaco dell’Aquila e Presidente dell’Università per la Terza Età, il vice presidente dell’Ex Onpi Ernesto Placidi, l’ex Presidente di Circoscrizione Ugo De Paulis, il delegato Provinciale del CONI L’Aquila Luciano Perazza, l’ex Consigliera di Circoscrizione Luana Masciovecchio, l’ex Sindaca di Pizzoli Angela D’Andrea e in rappresentanza deli ordini di ingegneria il membro del Consiglio Superiore dei lavori pubblici Elio Masciovecchio.

In rappresentanza della Federazione Italiana Bocce, il Commissario Straordinario Gregorio Gregori, il Coordinatore del gruppo di lavoro de L’Aquila Diego Sebastiani e il Presidente della Asd Vas Paganica Domenico Ciammetti che ha fatto gli onori di casa. Un’inaugurazione che ha rappresentato un simbolo di rinascita e speranza come è stato ricordato durante gli interventi che si sono avvicendati nel corso della mattinata. L’opera è stata realizzata con i fondi del sisma del 2009 per l’ammontare di 80 mila euro (fondi Legge Mancia 2010/2011), e la parte restante grazie al contributo dell’Associazione Costruttori di Paganica, una donazione dalla Circoscrizione di Pescara tramite il Comune dell’Aquila ed altre donazioni libere. La struttura è costituita da due corsie di gioco regolamentari della lunghezza di 27,5 metri.

“Questa inaugurazione ne segue un’altra avvenuta a Celano solo un paio di settimane fa e come tutte le riaperture rappresenta per la FIB un momento di grande crescita e speranza- ha dichiarato il Commissario straordinario nonché Consigliere Federale Gregorio Gregori, continuando- I bocciodromi da sempre costituiscono un luogo non solo in cui praticare il nostro sport, ma anche di aggregazione sociale poiché la nostra è una disciplina altamente inclusiva che può essere praticata da tutti indipendentemente dal sesso, dall’età o dalla presenza di disabilità. Al Presidente Ciammetti e a tutti i Soci le Congratulazioni per la riapertura”.