Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 02 Ottobre 2020 17:22

Pescara. Una mano tesa, incrementato di 60.000 euro il fondo disponibile per il progetto.

Scritto da redenz

“Nessuno verrà lasciato solo, nessuno resterà indietro”.

Presentato questa mattina il progetto Una mano tesa “Nessuno verrà lasciato solo, nessuno resterà indietro”.

Con queste parole l’assessore comunale Nicoletta Di Nisio ha aperto questa mattina la conferenza stampa nel corso della quale è stata presentata la seconda tranche di interventi che l’amministrazione comunale ha attivato per venire incontro alle esigenze economiche della famiglie in difficoltà. L’amministrazione comunale, per il tramite dell’assessorato alle Politiche Sociali, è infatti riuscita a recuperare una somma di 60.000 euro con i quali ha potuto incrementare il fondo disponibile per il progetto Una mano tesa, che porterà al soddisfacimento di tutte le richieste sinora pervenute. Il bando in questione, scaduto il 31 agosto scorso, aveva permesso infatti di venire incontro alle aspettative di soli 160 nuclei famigliari sulle 450 domande complessive pervenute.

Per Maria Rita Carota, presidente della Commissione Politiche Sociali. Il procedimento prevede che da lunedì il personale comunale dei Servizi sociali contatti le famiglie, 450 complessivamente, per comunicare loro l’ottenimento del contributo. Sarà la Caritas a ricevere le risorse e a gestirle per i rimborsi alle associazioni “On The Road” e Arci che procederanno ai versamenti. Le famiglie potranno utilizzare le somme per svariate finalità: pagare le fatture di luce e gas, i canoni di affitto, l’acquisto di libri e di cancelleria per i figli in questa fase di rientro a scuola. La base dell’analisi reddituale è stata in ogni caso legata alle dichiarazioni Isee.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743