Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 30 Ottobre 2020 16:10

Abruzzo/Covid19. 428 nuovi casi, 2 decessi.

Scritto da P.V.

Assessore regionale Verì: "la Regione garantisce posti letto"

Sono complessivamente 10102 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 428 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 96 anni). Dei nuovi casi, 183 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 70 (-5 rispetto a ieri), di cui 30 in provincia dell’Aquila, 4 in provincia di Pescara, 9 in provincia di Chieti e 27 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 542 (si tratta di un 71enne della provincia di Teramo e di una 83enne della provincia dell’Aquila). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3764 dimessi/guariti (+74 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 5796 (+352 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 283894 test (+3303 rispetto a ieri). 355 pazienti (+24 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 27 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 5414 (+327 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 2811 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+189 rispetto a ieri), 1882 in provincia di Chieti (+66), 2703 in provincia di Pescara (+38), 2486 in provincia di Teramo (+104), 68 fuori regione (+7) e 152 (+24) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Verì,"Siamo ancora in grado di gestire sia i positivi a livello territoriale che in ospedale"

"Non siamo in una fase allarmante, né in una situazione critica, ma il numero dei contagi continua a crescere. Siamo ancora in grado di gestire sia i positivi a livello territoriale che in ospedale". Lo sostiene l'assessore alle politiche della salute Nicoletta Verì, a margine della conferenza stampa, che si è svolta questa mattina a Pescara, nel corso della quale l'associazione Adricesta Onlus ha illustrato le iniziative di solidarietà messe in campo a favore della Asl di Pescara (donati fondi e apparecchiature per alcuni reparti). "Invito i cittadini - incalza l'assessore Verì - a limitare le uscite ed evitare gli assembramenti, soprattutto in occasione della ricorrenza di tutti i morti: rispettate le regole". In merito alla capacità del sistema sanitario regionale di reggere la seconda ondata dell'epidemia, l'assessore Nicoletta Verì è chiara: "Quello che voi definite allarme - risponde ai giornalisti - è l'immediata riorganizzazione del sistema sanitario, che rimoduliamo a seconda delle esigenze. Ad oggi tutti quelli che hanno avuto bisogno di avere un posto letto sia in ospedale come ricovero ordinario, sia in terapia intensiva e sub intensiva, lo hanno avuto e lo avranno ancora. Il problema della crescita esponenziale dei contagi non dipende dal sistema sanitario regionale, ma dall'incidenza dei contagi. Lo ribadisco: ad oggi la situazione è sotto controllo".