Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 09 Novembre 2020 17:25

Giulianova, focolaio esploso in ospedale costiero.

Scritto da Redenz

"Siamo venuti a conoscenza di quanto sta avvenendo nell'ospedale di Giulianova e crediamo che la cittadinanza tutta ed i famigliari dei soggetti coinvolti abbiano diritto di sapere la verità".

Il Comitato Intercomunale Per la salvaguardia dell'ospedale costiero di Giulianova chiede di sapere cosa è accaduto in merito al trasferimento pazienti da Atri a Giulianova.

"Nei giorni scorsi, a seguito della riconversione dell'Ospedale di Atri in Ospedale Covid, molti pazienti degenti nella struttura atriana sono stati trasferiti nei reparti della struttura di Giulianova".

"Tutti i soggetti sono risultati negativi al tampone effettuato al momento dell'iniziale ricovero ad Atri e successivamente trasferiti a Giulianova nell' Ex reparto di Ortopedia (lato est)." Raccontano e "Dopo qualche giorno di permanenza in tale reparto, i pazienti vengono informati di aver contratto il virus covid 19 e di dover essere trasferiti quindi nel padiglione Ovest, al terzo piano, nel reparto appositamente allestito".

"Ci è stato in oltre riferito con certezza, che i contagi sono avvenuti all'interno delle due strutture ospedaliere, per poi dilagare inesorabilmente in altri reparti del nosocomio Giuliese. Di tutto questo, nessun dirigente, esponente della A.S.L. o politico di riferimento ha proferito parola a riguardo. Crediamo che sia invece doveroso chiarire la situazione. Fiduciosi che qualcuno fornisca delle risposte alla cittadinanza, e ribadendo con fermezza che questa emergenza non potrá e non dovrá mai essere un passo ulteriore per un depotenziamento della nostra struttura, ci stringiamo intorno ai pazienti coinvolti ed ai loro familiari rendendoci disponibili per far luce sull'accaduto con ogni mezzo ed in ogni luogo".

Ultima modifica il Lunedì, 09 Novembre 2020 17:33