Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 20 Novembre 2020 18:18

Vaccino Covid 19: ipotesi di patentino. Montesano: gravissimo dare punti ai cittadini.

Scritto da Angela Curatolo

Vaccino covid, si parte a gennaio tra patentino e ipotesi di 'obbligo a fasce' in base all’età. Enrico Montesano: "Il vaccino, se lo facessero prima Arcuri e Speranza"

"Stiamo progettando una piattaforma informatica che consentirà di gestire la verifica della somministrazione per sapere come si chiamano le persone che hanno fatto il vaccino e dove lo hanno fatto, per seguire la tracciabilità dei beni sul territorio" ha detto Arcuri, rispondendo a una domanda sull'ipotesi di un patentino per chi farà il vaccino anti-Covid. Arcuri ha spiegato che "sarà possibile e sarà il ministero della Salute a stabilire le modalità".

Il piano prende forma, come ha spiegato il commissario Domenico Arcuri.

"Stiamo disegnando un piano dei vaccini, il primo sarà quello di Pfizer e all'Italia arriveranno 3,4 milioni di dosi nella seconda parte di gennaio, che serviranno a vaccinare 1,7 milioni di italiani perché a ogni persona dovranno essere somministrate due dosi", ha detto. Il prodotto Pfizer richiede condizioni particolari per la conservazione, con temperature di circa -70/-80 gradi. I frigoriferi "ci sono", ha detto Arcuri.

"Martedì scorso abbiamo inviato alle Regioni una lettera in cui chiediamo di indicarci entro domani i luoghi di destinazione, dove si ritiene più proficuo far arrivare i vaccini. La distribuzione la farà direttamente la Pfizer", ha aggiunto.

"Sulla base di previsioni non ancora validate una parte importante della popolazione entro il terzo trimestre 2020 sarà vaccinata", ha detto Arcuri, auspicando che "nel corso del 2021 la somministrazione del vaccino avvenga su larga scala". Arcuri ha sottolineato in ogni caso che al momento "non sappiamo quanti italiani vorranno fare il vaccino".

"Stiamo progettando una piattaforma informatica che consentirà di gestire la verifica della somministrazione per sapere come si chiamano le persone che hanno fatto il vaccino e dove lo hanno fatto, per seguire la tracciabilità dei beni sul territorio", ha detto Arcuri, rispondendo a una domanda sull'ipotesi di un patentino. La soluzione "sarà possibile e sarà il ministero della Salute a stabilire le modalità".

Si è spinto oltre il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri: "Dovrebbe essere inserita un'obbligatorietà per fasce d’età", ha detto intervenendo a Piazzapulita. Lo schema "dovrebbe ricalcare quello del vaccino antinfluenzale", con una particolare attenzione alle fasce fragili e ai soggetti anziani, i più esposti ai rischi del coronavirus. Per una "protezione di gregge", ha detto scegliendo una definizione diversa rispetto a 'immunità di gregge', è necessario che una ampia fascia della popolazione si vaccini.

Per il professor Andrea Crisanti, bisognerebbe superare la soglia del 70% per arrivare a risultati efficaci. Anche alla luce di queste considerazioni, ha ribadito Sileri, "servirebbe un'obbligatorietà legata alle fasce d’età. A mio avviso servirà tutto il 2021 per la vaccinazione".

Montesano non ci sta: pericoloso dare punti ai cittadini

"Il vaccino, se lo facessero prima Arcuri e Speranza"

"Un patentino informatico per i vaccinati? Sono sconcertato. Vogliono ridurre il cittadino a una patente a punti: se sono un bravo cittadino ho più punti. Ma, così per sapere, secondo il dottor Arcuri -di Arcuri, mejo Manuela!- chi stabilisce se uno è un bravo cittadino? Chi fa il bravo e obbedisce agli ordini che vengono dall'alto? Ritengo sia gravissimo". Enrico Montesano non ci sta e ancora una volta torna a parlare, spiegando all'Adnkronos il suo pensiero sulle esternazioni di ieri del commissario per l'emergenza Coronavirus Domenico Arcuri, in riferimento al 'certificato' speciale o patentino per i soggetti che accettino di farsi vaccinare contro il Covid.

"Il malato va subito curato, ai primi sintomi. Con le medicine indicate dai medici: Azitromicina, eparina, vitamina C, il plasma iperimmune. Forse non si fa perché costano poco? Il dottor Crisanti ha acquistato punti ai miei occhi, oggi, quando ha affermato che per ora questo vaccino persino lui preferisce non farlo" Montesano prosegue: "Come diceva Agatha Christie, un indizio è un indizio, due sono una coincidenza, ma tre fanno una prova". E oltre all'idea del patentino per i vaccinati, "di indizi che qualcosa non quadri è pieno.

 

Bollettino odierno

Sono 37.242 i casi di coronavirus individuati in Italia nelle ultime 24 ore, circa mille più di ieri. L'incremento delle vittime è invece di 699 in un giorno, in aumento rispetto a ieri. 

Dopo giorni di calo, torna a salire l'incidenza dei positivi rispetto al numero di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore: è del 15,6% mentre ieri il dato era del 14,4%. I tamponi effettuati nell'ultimo giorno sono stati 238.077 circa 12mila in meno rispetto a ieri. 

Rallenta ancora l'incremento dei pazienti in terapia intensiva: nelle ultime 24 ore sono 36 in più rispetto a ieri, per un totale di 3.748. Secondo i dati del ministero della Salute gli attualmente positivi sono 777.176, 15.505 in più nelle ultime 24 ore: di questi, 33.957 sono ricoverati nei reparti ordinari, con un incremento di 347, e 739.471 in isolamento domiciliare (+15.122). Dall'inizio dell'emergenza, infine, le persone dimesse o guarite sono 520.022, con un incremento di 21.035 in un giorno.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
31798832