Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 15 Dicembre 2020 16:03

Covid. 5 mln di euro per 81 comuni aree interne della provincia di Chieti

Scritto da kim redy
artigiani artigiani

Confartigianato a disposizione degli enti locali con un protocollo d'intesa per "facilitare l'utilizzo delle risorse e supportare le imprese"

Chieti, 15 dicembre. Circa cinque milioni di euro a disposizione di 81 comuni delle aree interne della provincia di Chieti per il sostegno alle attività produttive economiche, artigianali e commerciali. A tanto ammontano per il Chietino le risorse previste dal Dpcm che, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 4 dicembre, ripartisce 210 milioni di euro tra 3.101 Comuni. Confartigianato Imprese Chieti L'Aquila si mette a disposizione degli enti locali, per facilitare l’utilizzo delle risorse da parte dei Comuni e supportare al meglio le imprese. I contributi rientrano nell'ambito del Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali per ciascuno degli anni dal 2020 al 2022. Per ottenere le annualità successive è indispensabile gestire al meglio e rapidamente quelle relative all'anno in corso. Proprio per questo l'associazione artigiana ha scritto una lettera agli 81 Comuni, con l'obiettivo di sottoscrivere un protocollo d'intesa finalizzato ad una gestione ottimale delle risorse. Il contributo potrà essere utilizzato per la realizzazione di azioni a sostegno economico in favore delle micro e piccole imprese, anche al fine di contenere l’impatto dell’epidemia Covid-19 e le azioni a sostegno possono ricomprendere l’erogazione di contributi a fondo perduto per spese di gestione e iniziative che agevolino la ristrutturazione, l’ammodernamento, l’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali, incluse le innovazioni tecnologiche indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on line e di vendita a distanza (contributi in conto capitale).

"Il Dpcm - si legge nella lettera - consente, di fatto, il rilancio della strategia delle aree interne del Paese e può, in un momento di difficoltà come quello che stiamo attraversando, consentire l’utilizzo di risorse, seppur limitate, a beneficio delle imprese rappresentate che insistono in questi Comuni. Confartigianato, rappresentando le micro e piccole imprese e le imprese artigiane, ha sostenuto una Strategia per le Aree interne in grado di poter valorizzare il nostro territorio ed i nostri tanti piccoli Comuni, che in questo periodo di pandemia sono riusciti, spesso più delle città più grandi, a soffrire meno della crisi".

L'associazione sottolinea, poi, che "è indispensabile far bene e fare presto" perché "l’erogazione delle annualità successive alla prima sarà subordinata al completo utilizzo delle risorse erogate in riferimento alle precedenti annualità, verificato all’esito del monitoraggio previsto dallo stesso decreto. In caso di non utilizzo - conclude la missiva - i fondi rientreranno nella disponibilità del Fondo per lo Sviluppo e la coesione

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32387475