Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Venerdì, 31 Dicembre 2021 13:15

Runners Casalbordino: fine anno denso di emozioni con il ritorno del Mandamento Tour

Scritto da redenz
Runners Casalbordino: fine anno denso di emozioni con il ritorno del Mandamento Tour Credit fotografico a cura di Eric D’Ercole (Runners Casalbordino) e Angelo Rapino (Runners Chieti).

A Casalbordino ha avuto luogo con un successo superiore ad ogni più rosea aspettativa il Mandamento Tour, l’allenamento collettivo podistico non competitivo più lungo e più partecipato d’Abruzzo.

Per celebrare degnamente l’edizione numero 10 della ripartenza, un anno dopo la pausa forzata a causa della pandemia, la Runners Casalbordino di Eric D’Ercole si è prodigata ad accogliere nel migliore dei modi i graditissimi runners fino a quota 200, rispettando il numero limite imposto dal comitato organizzatore per minimizzare gli assembramenti legati all’evolversi dell’emergenza Covid-19. I podisti hanno avuto modo di apprezzare il tradizionale percorso di 22 chilometri: un semplice giro panoramico dalla basilica della Madonna dei Miracoli per spingersi fino a Pollutri, sfiorando i territori comunali di Scerni e di Villalfonsina, per ritornare a Casalbordino dinanzi la basilica. Oltre al lato puramente sportivo e non competitivo della manifestazione, rientrante nel circuito Corrilabruzzo Uisp, c’è stato un momento di grande emozione e molto toccante nel rivolgere il pensiero e la dedica di questa edizione a Carlo Spinelli, Nicola Colameo e Paolo Pepe, i tre lavoratori che hanno perso la vita nella tragedia avvenuta il 21 dicembre 2020 presso la Sabino Esplodenti. I compianti Nicola, Carlo e Paolo sono stati ricordati nel momento di preghiera all’interno della basilica celebrato dal priore Don Paolo Lemme, insieme agli organizzatori della Runners Casalbordino, ai più stretti familiari e ai sindaci di Casalbordino, Pollutri e Guilmi, per poi dare spazio alla partenza dell’allenamento collettivo con il lancio in aria dei palloncini bianco-azzurri e dei cuori rossi, all’apice della festa mista alla commozione, come segno di ricordo e motivo di sensibilizzazione sul tema della disgrazia che non deve mai più ripetersi. Eric D’Ercole, presidente della Runners Casalbordino: “Abbiamo voluto ricreare questo momento di sport non competitivo che ci è mancato nel 2020. Con uno sforzo organizzativo non indifferente, siamo riusciti a riproporlo quest’anno, rispettando tutte le normative di sicurezza anti contagio vigenti. Non potevamo dimenticare in questa edizione la memoria di Nicola, Carlo e Paolo che sono i figli di questa terra dopo la sciagura sul lavoro di un anno fa. Il Mandamento Tour è partito inizialmente per gioco come semplice allenamento, poi ci siamo allargati anno dopo anno ed abbiamo riscosso un crescente successo di partecipazione. Da adesso ci rimbocchiamo le maniche per mettere in cantiere dopo due edizioni consecutive di stop la perla di inizio estate, ovvero la Notturna del Campanile nel centro di Casalbordino, che rimane il punto di forza della nostra attività podistica nel territorio casalese e dintorni”. Umberto D’Agostino assessore allo sport di Casalbordino e atleta della Runners Casalbordino: “Il ritorno del Mandamento Tour sulla scena sportiva di Casalbordino è stato molto positivo da parte mia e dell’amministrazione comunale casalese di cui faccio parte perché è diventato un appuntamento sempre più conosciuto ed apprezzato da tutti i podisti abruzzesi per il semplice scopo di promuovere il nostro territorio. Con il percorso abbiamo toccato una parte di Scerni senza entrare dentro il comune ma soprattutto Pollutri con il caratteristico passaggio nel centro storico e che ringraziamo per aver concesso il patrocinio all’evento e per l’allestimento di un ristoro davanti al Municipio. Il bel tempo ha valorizzato questa decima edizione e ancor di più il panorama pazzesco offerto dal percorso in cui da lontano si scorgevano i monti Sibillini dalla parte alta di Pollutri, senza dimenticare la Maiella e il mare. Gli artefici di questo successo sono ancora una volta l’instancabile Eric D’Ercole e tutti i soci della Runners Casalbordino, una garanzia per la promozione degli eventi podistici nel nostro territorio”. Filippo Marinucci, sindaco di Casalbordino: “Rivolgiamo il plauso agli organizzatori della Runners Casalbordino che sono riusciti nell’impresa di ripristinare un appuntamento di fine anno molto sentito e rinomato nell’ambiente podistico regionale abruzzese, anche se svolto in modalità non competitiva. Il Mandamento Tour è l’opportunità che vogliamo continuare a portare avanti negli anni perché è una vetrina delle bellezze del nostro territorio e non solo l’evento sportivo fine a se stesso. Tanti podisti sono rimasti meravigliati dal contesto paesaggistico e dall’atmosfera festaiola della manifestazione. Grazie ad Eric D’Ercole, alla Runners Casalbordino e alla Protezione Civile che hanno coordinato questa imponente macchina organizzativa nella più totale sicurezza anti Covid”. Nicola Maria Di Carlo, presidente dell'Unione dei Miracoli: “Di fronte al successo del Mandamento Tour dobbiamo dire soltanto grazie agli organizzatori della Runners Casalbordino e ai partecipanti. È un evento che contempla lo sport non competitivo, la religiosità e la bellezza dell’ambiente circostante. Come Unione dei Miracoli non potevamo mancare a questa decima edizione che ha ricordato Carlo Spinelli, Nicola Colameo e Paolo Pepe che hanno perso la vita un anno fa in un tragico incidente sul lavoro. Il percorso è il punto di forza di questo allenamento collettivo perché dal Passo del Lupo si gira lo sguardo a sinistra per osservare le meraviglie delle nostre campagne che si addolciscono scendendo fino al mare tra Vasto e Punta Penna, mentre a destra si ammira la maestosità della Maiella tutta innevata fino ad intravedere i monti Sibillini”.

Credit fotografico a cura di Eric D’Ercole (Runners Casalbordino) e Angelo Rapino (Runners Chieti).

chiacchiere da ape

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
33233743