Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Martedì, 20 Settembre 2022 18:52

Piastra elettrica per “pizzelle”. In America la inventò un emigrato di Lettopalena.

Scritto da reenz

Carmine "Carmen" Palmer (Palmieri) fondò la “C. Palmer Manufacturing, Inc.” che produsse e in America la prima piastra elettrica per “pizzelle”. Era nato a Lettopalena in provincia di Chieti. Geremia Mancini - presidente onorario “Ambasciatori della fame” - riorda la sua storia.

Carmine "Carmen" Palmer (Palmieri) nacque a Lettopalena, in provincia di Chieti, da Giovanni “John” Palmieri (nato a Lettopalena il 10 aprile del 1885) e Assunta Tranchini (nata a Lettopalena il 23 novembre del 1893 – figlia di Domenico e Teresa Masciantonio – morta, il 12 giugno del 1959, a Morgantown in West Virginia).

“Carmen” Palmieri decise di produrre gli strumenti che non riusciva a trovare negli Stati Uniti per cucinare i suoi cibi preferiti in Italia e così, nel 1943, fondò, la “C. Palmer Manufacturing” (la prima sede fu nel suo seminterrato, senza soldi e con tanta voglia di lavorare. Le prime fusioni in alluminio che realizzò furono dei piccoli ferri da stiro italiani. Dopo aver evaso un ordine di stampi per piombini richiesto da uno dei suoi clienti, decise di creare un'intera linea di stampi, con il suo nome). Poiché all'epoca gli era difficile vendere prodotti con un nome italiano lo americanizzò in “C. Palmer Manufacturing, Inc.” a West Newton. Con la crescita dell'attività, anche la linea di prodotti si ampliò. Alla fine degli anni Cinquanta, il seminterrato era troppo piccolo per le operazioni, così “Carmen” e il suo primo figlio, John, costruirono il primo stabilimento dell'azienda. Dove introdusse la prima piastra elettrica per “pizzelle” e il “Palmer Sandwich Toaster”. Le vendite andavano a gonfie vele così, nel 1964, acquistò un terreno e costruì un nuovo stabilimento con maggior spazio. La “C. Palmer Manufacturing” acquistò la prima macchina per la pressofusione dell'alluminio nel 1976, che aumentò la qualità dei prodotti e ridusse la necessità di operazioni secondarie. Alla fine degli anni '70 fu aggiunto un reparto utensili e stampi che permise di crescere in modo sostanziale (così da poter costruire gli stampi dei clienti con un costo minimo e garantendo loro che gli stampi fossero costruiti correttamente). Ancora oggi, attraverso i suoi eredi, la “C. Palmer Manufacturing, Inc.” è una azienda leader del settore. Carmine "Carmen" Palmer (Palmieri) sposò Helen E. Parise (nata l’11 settembre del 1914 a Greensburg in Pennsylvania – figlia di Nick e Marguerite). Ebbe quattro figli: John, Rita, James Palmieri e Janet. La moglie, Helen E. Parise, morì, aveva 86 anni, il 10 dicembre 2000. Carmine "Carmen" Palmer (Palmieri) morì, aveva 96 anni, l’11 marzo del 2011 a Greensburg in Pennsylvania.

chiacchiere da ape