Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Lunedì, 17 Giugno 2024 18:45

Premierato: martedì voto al Senato

La Russa presidente del Senato La Russa presidente del Senato

 Il disegno di legge prevede la sostituzione dell'attuale meccanismo elettorale con l'elezione direttamente del capo del governo

Domani, sarà il primo step quello di ottenere l'approvazione dal Senato. L’Assemblea è convocata alle 15:30 per le dichiarazioni di voto e il voto finale sul disegno di legge costituzionale di iniziativa governativa che introduce modifiche agli articoli 59, 88, 92 e 94 della Costituzione per l’elezione diretta del presidente del Consiglio dei ministri, il rafforzamento della stabilità del governo e l’abolizione della nomina dei senatori a vita da parte del presidente della Repubblica. Presentato a palazzo Madama, da dove è partito l’iter parlamentare, il 15 novembre 2023, è il provvedimento di Fratelli d’Italia, il partito della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. Al centro del disegno di legge la sostituzione dell’attuale meccanismo elettorale con la previsione per gli elettori di esprimere direttamente la propria preferenza per il capo del governo. Attualmente, infatti, la Costituzione italiana prevede che alle elezioni Politiche i cittadini eleggano i membri del Parlamento, che poi a loro volta esprimono la loro preferenza per un governo e un presidente del Consiglio.

Con la riforma, invece, il capo del governo non riceverà più l’incarico dal presidente della Repubblica sulla base del risultato elettorale e delle possibili maggioranze in Parlamento, ma saranno gli elettori a scegliere.

 

Ultima modifica il Lunedì, 17 Giugno 2024 18:53
 

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016