Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 25 Marzo 2016 18:59

Ternana-Pescara, assenze pesanti per i biancazzurri.

Scritto da Massimo Sanvitale
Foto ritiro Roma della Pescara calcio, diretta a Terni Foto ritiro Roma della Pescara calcio, diretta a Terni foto Mucciante - www.pescaracalcio.com

Il Pescara domani affronterà la Ternana al Liberati, con inizio previsto per le ore 15:00.

I ragazzi di Oddo sono reduci da alcuni giorni di ritiro a Roma, decisione logica a seguito della difficile situazione biancazzurra. È stato da più parti scritto e dichiarato, non è un ritiro punitivo. Siamo pienamente d’accordo, non si vede il motivo per cui questa squadra andrebbe punita. Un periodo di lavoro costante, però, era certamente necessario e auspicato, oseremmo affermare tardivo. Il mister, comunque, avrà avuto la possibilità di registrare alcune questioni, ad esempio si accetterebbero volentieri magie in difesa. Il reparto arretrato sarà ancora una volta in grande difficoltà, Mandragora è impegnato con l’under 21, Vitturini con l’under 19, Coda è infortunato e ne avrà per molto, Campagnaro è ancora in forte dubbio. La conseguenza è che la coppia difensiva sarà formata da Zuparic e Fornasier, c’è solo da sperare che abbiano riacquisito serenità. Chi, poi, ha disperato bisogno di ricaricarsi è Vincenzo Fiorillo, in evidente affanno. Il portiere sta attraversando il peggior periodo della sua esperienza pescarese, con picco negativo proprio in occasione dell’ultima partita a Crotone, sacrosanto concedere una possibilità ad Aresti. Il giocatore scuola Samp si è sempre dimostrato un ragazzo di valore anche fuori dal campo, non abbiamo alcun dubbio che sarà il primo tifoso del proprio amico e collega. Sulle fasce, in forte dubbio anche Crescenzi, nuovamente alle prese con problemi fisici, potrebbe addirittura debuttare Ventola, difensore e all’occorrenza terzino della primavera. Le assenze riguardano purtroppo anche gli altri reparti, con Memushaj impegnato con la propria nazionale e Caprari squalificato. Probabilissimi gli impeghi di Bruno in mediana e Pasquato in sostituzione del numero 17. Grande chance per il trequartista di proprietà bianconera. Si pensi che Caprari ha, finora, saltato una sola partita, per il resto è sempre sceso in campo. L’espulsione, evitabile, rimediata con la Salernitana, gli fece perdere la sfida casalinga con il Vicenza. In quell’occasione, scrivemmo, Oddo pensò di rimpiazzarlo con due giocatori. Più nel dettaglio, rinunciò ad un centrocampista per inserire Verde, Mitrita e Benali alle spalle di Lapadula, con l’idea che non sarebbe bastato un solo giocatore a svolgere l’importantissimo compito dell’ex Roma. Oggi la situazione è cambiata, c’è Pasquato, un calciatore di grande presenza in campo, capace di toccare notevoli quantità di palloni. Tali sue qualità, tuttavia, non si sono ancora viste del tutto, per questo motivo la partita di domani sarà per lui decisiva. Benali, dunque, non abbandonerà il suo ruolo, è una scelta obbligata. Il libico è un altro elemento della rosa che avrebbe bisogno di riposare, lo abbiamo visto come depotenziato nelle ultime uscite, quasi mai lucido, spesso confuso. Anche su questo versante si recitino pure formule magiche. Ci sarà un’altra novità: sulle palle inattive si difenderà a uomo e non più a zona. È un tentativo volto a semplificare, giusto provarci.

Attenzione alla Ternana. La partita di andata fu persa dai biancazzurri a causa di una sanguinosa palla persa da Crescenzi proprio all’ultimo minuto, a conclusione di un’ottima prova delle “fere”. Il tecnico Breda riuscì a limitare il gioco biancazzurro schierando una squadra larga e alta, in modo da impedire ai terzini di spingere. Fu una mossa centrata e letale, immaginiamo la riproporrà.

Formazione secondo il consueto 4-3-2-1: Aresti, Zampano, Zuparic, Fornasier, Crescenzi (Ventola), Bruno, Torreira, Verre, Benali, Pasquato, Lapadula.

Ultima modifica il Venerdì, 25 Marzo 2016 19:03