Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Martedì, 29 Marzo 2016 20:06

Montecitorio/Metalmeccanici. “Non possono essere lavoratori a pagare ribassi gare appalto.”

Scritto da ....

Giovedì 31 marzo, davanti al Parlamento, assemblea pubblica dei lavoratori degli appalti metalmeccanici delle aziende di manutenzione della Camera dei deputati

“Non possono essere le lavoratrici e i lavoratori a pagare gli assurdi ribassi delle gare d’appalto, il contenimento di spesa e le esigenze di risparmio. Non possono essere gli utenti finali a pagare la conseguente inefficienza e scarsa qualità dei servizi offerti.” La Fiom di Roma e del Lazio, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, è contro le mancate assunzioni dei lavoratori diretti ed indiretti stabilmente coinvolti nel cambio appalto e il sistema degli appalti al massimo ribasso che genera illegalità, abbassa diritti e tutele e retribuzioni delle lavoratrici e dei lavoratori, umiliando le loro professionalità a scapito della trasparenza.

Il 31 marzo 2016, dalle 10 alle 14, a Piazza Montecitorio si terrà un’assemblea pubblica delle lavoratrici e dei lavoratori metalmeccanici delle aziende di manutenzione della Camera dei deputati (dove nel cambio appalto ci sono già licenziamenti), delle pubbliche amministrazioni, della Sanità Lazio e degli appalti privati, per chiedere legalità, trasparenza e concreta lotta alla corruzione, tutela del lavoro, della retribuzione e dell’occupazione attraverso un’intesa tra sindacati, associazioni datoriali di categoria e amministrazione pubblica e privata anche in questa situazione di cambio appalto.

Ultima modifica il Martedì, 29 Marzo 2016 20:12

chiacchiere da ape