Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 11 Luglio 2016 18:05

Cerrano cup, 2016, due giorni di regate nell'AMP del Cerrano

Scritto da Red En
vela vela

La prima giornata di gara, sabato 9 luglio, è stata contrassegnata dalla competizione “Cerrano Raid” – Trofeo Angelo Mancinelli – riservata esclusivamente a catamarani e barche con deriva mobile, note come “derive”. La gara ha visto il suo epilogo nel tardo pomeriggio ai piedi della Torre Cerrano dove le imbarcazioni sono state accolte da uno spettacolare tramonto estivo.

 

La “Cerrano Raid” è stata una vera e propria esperienza di vita che ha coniugato lo sport e la cultura del mare. Gli equipaggi hanno affrontato un percorso di gara lungo la costa adriatica e pernottando in tenda sugli scafi dei catamarani.

I vincitori per la regata delle “derive” sono:

Classe Dragoon

  1. Ciccozzi-Bellotti

Classe HC16

  1. Di Domenico-D’Antonio

Classe F18

  1. Di Propersio-Piersante

Nella giornata di domenica, 10 luglio, si è invece gareggiato con le barche d’altura, dando vita alla prima edizione della “CERRANO CUP”; regata periplo dell'Area Marina Protetta Torre del Cerrano, in collaborazione con Circolo Velico La Scuffia, Centro Velico Pineto, SvagaMente Pescara, Leganavale Pineto, Associazione Fratello Mare, Ente Porto Di Giulianova, Circolo Nautico Silvi e Associazione Guide del Cerrano.

La competizione ha visto veleggiare le 16 imbarcazione intorno alle quattro boe esterne all'Area Marina Protetta, dando vita ad un'accesa competizione tra scafi di grande dimensioni provenienti da tutto l’Adriatico. Gli equipaggi si sono contesi la regata sin dalle prime manovre. Il suono della sirena ha avviato la gara, le imbarcazioni hanno dipinto con le loro vele un magnifico acquarello di colori visibile dalla costa e dal borgo antico di Silvi Paese.

Questo l’ordine di arrivo della regata di altura:

Classe Crociera Regata

  1. MAN di Riccardo Di Bartolomeo (primo assoluto)

  2. VAG di Ivo Petrelli

  3. CELESTE 2 di Mario D’Annunzio e Andrea Mori

  4. JONHATAN di Giancarlo Casucelli

  5. MASCE’ di Roberto Di Nisio

  6. BORT TO BE di Matteo Celeste

 

Classe Open

  1. NONNO STELIO di Davide Consorte

  2. CECILIA di Massimo Cerimele

  3. MACHI di Nicola Trippetta

  4. PIACERE2 di Luciano Leone

  5. GRRINTA di Massimo Sisino

  6. GIUPI di Antonio Angelone

  7. BLUE BLAZER di Luigi Noviello

  8. BREEZY DAY di Liana Ciccarelli

 

Classe Gran Crociera

  1. DIOMEDEA di Alessandro Marrone

  2. SCURA di Fabio Di Francesco

  3. BARBALANDRA di Paola Galeota

  4. RONZINANTE di Ennio Giuliano

  5. LETIZIA II di Marco Flagelli

  6. PANACEA di Osvaldo Bucci D’Orsogna

La premiazione si è tenuta in serata nel giardino di Torre del Cerrano con la partecipazione di un folto pubblico di appassionati che hanno avuto l’occasione di rivivere la competizione velica attraverso le immagini proiettate durante la cerimonia.

Nella stessa occasione sono stati premiati i vincitori della regata Route 050°, una regata di lunga percorrenza di traversata dell’Adriatico svoltasi a metà maggio e che dall’anno prossimo, come ha proposto il Presidente dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, Leone Cantarini, potrebbe divenire una classica tra il Parco Marino del Cerrano e quelli croati.

chiacchiere da ape

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
33233743