Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 18 Luglio 2022 15:36

Trofeo Locman Cup. Con poco vento solo in tre arrivano al traguardo.

Scritto da nefefr

Vela. Ci hanno provato tutti con grande tenacia e alla fine solo in tre l'hanno spuntata.

“Blue Moon”, “Selvaggia” e “Shaula” sono le uniche imbarcazioni che hanno tagliato il traguardo nella regata Pescara- Tremiti, ma il vero vincitore di questo ritorno della storica “lunga” d'altura organizzata dal Circolo Nautico Pescara in collaborazione con la IX Zona Fiv Abruzzo e Molise è lo spirito di gruppo che ha unito sportivamente tutti gli equipaggi delle 15 imbarcazioni partecipanti. Dopo una agguerrita partenza con vento sui 10 nodi venerdì alle 19 dallo specchio d'acqua antistante il porto turistico Marina di Pescara in direzione delle isole pugliesi la veleggiata ha subìto un rallentamento a causa della scomparsa del vento. Sotto lo sguardo notturno di una meravigliosa luna rossa sorta dalla linea d'orizzonte molte delle imbarcazioni che hanno scelto tatticamente di regatare lungo la costa, aspettando la brezza mattutina per poi fare la traversata, sono state costrette ad accendere i motori per poter proseguire ed arrivare alle Tremiti, consapevoli di non riuscire comunque a giungere al traguardo entro il tempo stabilito dal comitato di regata, ossia entro le 17.

Chi ha rischiato, invece, prendendo subito il largo ha avuto la meglio, raccogliendo con pazienza, bolina su bolina, tutto il poco vento di una giornata di sole meravigliosa. La vincitrice “overall” dell'ambìto Trofeo Locman Cup secondo il punteggio acquisito nelle classi Fiv in tempo compensato è “Selvaggia”, lo Show 42 dell'armatore Vittorio Ferrara che sale sul primo gradino del podio in tempo compensato dopo circa 18 ore di regata e guadagna anche il premio di categoria C, arrivando a destinazione alle 13,47. La prima a tagliare il traguardo invece in tempo reale è “Blue Moon”, il Benetteau Oceanis 40 di Sergio Di Muzio che arriva alle 13,23 e vince la categoria A e il line of honour. Alle 16,24 ce la fa anche “Shaula”, lo Sciarrelli 47 di Franco Aurisicchio, trofeo categoria B. Tra i tre è stato sorteggiato anche un orologio Locman MARE 300 mt. messo a disposizione dallo sponsor della manifestazione che è andato all'armatore di Blue Moon. I tre armatori con relativi equipaggi hanno ricevuto i complimenti e gli applausi sportivi di tutti i concorrenti per la tenacia e la perseveranza con la quale hanno terminato la veleggiata in una piacevole serata sull'Isola di San Domino. Il Circolo Nautico Pescara (Cnp2018) ha voluto consegnare una targa di riconoscimento al sindaco delle Tremiti, Giuseppe Calabrese, e all'assessore Erminia Calabrese come ringraziamento dell'ospitalità e in nome di una regata che unisce storicamente le due regioni adriatiche.

chiacchiere da ape

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
33233743