Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Lunedì, 29 Aprile 2024 16:29

L’ascesa dell’e-commerce e il suo impatto sulle economie locali

Scegli online, paghi in digitale e ricevi il prodotto a casa. È una delle pratiche più comuni di questo scorcio di millennio, e lo è grazie all’e-commerce.

Abbigliamento, prodotti alimentari, biglietti arerei, servizi: non c’è niente che non possa essere acquistato su Internet grazie a una piattaforma digitale. Marketplace sempre più forniti e sofisticati hanno reso l’esperienza di acquisto molto gradevole e, complice un sistema logistico che negli ultimi anni è diventato estremamente capillare, i tempi di consegna sono stati ridotti praticamente ai minimi termini, tanto che esiste la possibilità di ordinare una merce e riceverla entro poche ore.

Queste condizioni, vantaggiose sia in termini di scelta che di velocità di consegna, hanno convinto un numero crescente di utenti a rivolgersi agli store online, generando di conseguenza una maggiore richiesta da parte di una fascia di consumatori sempre più ampia. Queste dinamiche hanno spinto gli operatori attivi nel settore dell’e-commerce a migliorare il servizio: il risultato è una crescita importante dei trend di acquisto online, un fenomeno che ha inciso in modo significativo anche sul segmento dei negozi fisici: in che modo? Scopriamolo insieme in questo articolo.

 

E-commerce: un po’ di numeri

 

Per il mondo degli acquisti digitali, il 2023 è stato un anno cruciale che ha visto l’e-commerce degli italiani arrivare a quota 54,2 miliardi di euro, ben 6 miliardi in più rispetto ai risultati del 2022. Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio eCommerce B2C, a dare slancio a questa crescita significativa è stato l’incremento dell’acquisto di servizi, a sua volta guidato dalla ripresa del settore turismo e trasporti e da settori merceologici come il ticketing per eventi. Sul fronte dei prodotti, invece, a dominare la crescita sono stati il beauty, con un +11%, il comparto elettronica e informatica di consumo, che ha registrato un incremento dell’8% e l’editoria, che ha messo a segno anch’essa un buon +8%.

 

Importante anche il numero dei consumatori digitali italiani, che ammonta 33 milioni: tra questi la tendenza a una scelta più consapevole ed esigente, soprattutto sul fronte della personalizzazione dell’acquisto, è significativa e ha finito per influenzare anche le modalità fruitive del negozio tradizionale. Tra i trend che più risaltano negli ultimi anni c’è una tendenza all’ibridazione tra il negozio digitale e il punto vendita fisico: è la formula che gli esperti hanno ribattezzato “phygital” e che rappresenta una delle sfide più interessanti per gli e-commerce. Questi ultimi nel futuro saranno chiamati, infatti, a offrire una customer experience in grado di coniugare l’immediatezza e l’immersività, caratteristico dei canali di vendita digitali, con l’interazione tipica del negozio tradizionale.

 

Quali i vantaggi per il consumatore?

 

Il grande vantaggio rappresentato dall’e-commerce è evidente e si esprime su più fronti: gli utenti della rete, infatti, hanno la possibilità di attingere a un catalogo estremamente completo, variegato e diffuso di prodotti e servizi. Chi sceglie di comprare online, poi, sa che ha la possibilità di snellire i tempi di acquisto senza doversi necessariamente spostare da casa. Un altro elemento particolarmente apprezzato dai consumatori che si rivolgono agli store online è, inoltre, la possibilità di comparare i prezzi di più venditori, cosa che consente di scegliere il prezzo più vantaggioso e dunque di risparmiare. Rapidissimi, poi, i tempi di consegna: un beneficio ormai diventato irrinunciabile. La grande diffusione di store online ha interessato anche il settore del second-hand: a questo sono dedicate numerose piattaforme che mettono in contatto gli utenti che, nel solco della green economy, scelgono di vendere i propri oggetti usati e di acquistare ciò che gli serve con le stesse modalità.

 

E-commerce e servizi di gioco digitale

 

Come è accaduto per la vendita dei prodotti, anche il mondo dei servizi ha conquistato il suo posto al sole sul mercato digitale. Questa tendenza è particolarmente evidente sul fronte dei servizi ludici disponibili online, che hanno raggiunto un elevato livello di popolarità tra gli utenti di tutto il mondo: una dinamica che ha interessato in modo significativo l’apprezzamento, da parte dei giocatori, delle piattaforme di slot legali: disponibili da remoto in qualsiasi momento della giornata, questi siti di slot offrono un momento di svago grazie alla possibilità di giocare in modo sicuro e responsabile e propongono formule ludiche graficamente accattivanti, oltre che un’esperienza fruitiva resa estremamente coinvolgente e immersiva da software sempre più sofisticati e dall’introduzione della realtà virtuale.

 

Conclusione

 

Il mondo dell’e-commerce negli ultimi anni ha conosciuto una crescita esponenziale che, nel corso del 2023, ha portato sul mercato italiano un volume d’affari pari a oltre 54 miliardi di euro, 6 in più rispetto all’anno precedente: oltre ad aver mutato le abitudini d’acquisto dei consumatori, questa tendenza ha dato una nuova veste anche ai negozi fisici, a loro volta sempre più orientati a un’esperienza fruitiva più immersiva, immediata e connessa ai canali digitali.

chiacchiere da ape