Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 13 Maggio 2016 13:07

Calcio/serie b. Modena-Pescara, i biancazzurri vogliono blindare il terzo posto

Scritto da Massimo Sanvitale

Domani, con inizio previsto per le ore 15:00, il Pescara sarà ospite al Braglia di Modena, l’obiettivo terzo posto passa fatalmente da un campo ostico per tradizione: 14 precedenti e una sola vittoria biancazzurra – stagione 2013-2014 – mentre ammontano a 10 le sconfitte subite.

Amena notizia è la convocazione di Crescenzi. Dal 24 gennaio ad oggi, il terzino ha saltato 17 partite, intervallate da una presenza a Crotone, l’infortuno doveva fermarlo per un paio di settimane. Al massimo, per giunta. Il senso della memoria, nel calcio, segue spesso strade oscure, così l’assenza di Crescenzi è stata meno avvertita con l’avvento in squadra di Vitturini, talento purissimo, che ha messo fine all’infausta parentesi Mazzotta. Quando arrivano i risultati, si ha il terrore delle variazioni, il tifoso non conosce stabilità di equilibrio, vede le cose votate al provvisorio, in altre parole non cambierebbe nulla dei suoi undici, nemmeno Vitturini. L’allenatore è chiamato ad uno sforzo inumano: deve affidarsi alla propria ragione. A parità di condizione, non abbiamo dubbi sul fatto che giocherebbe Crescenzi, tuttavia la premessa non è di agevole realizzo. Il terzino scuola Roma, per riacquistare un posto da titolare, dovrà garantire prestazioni migliori di quelle del giovanissimo collega, del quale è difficile ricordare un errore. Tutti ci auguriamo che sarà sana competizione.

Il discorso su Campagnaro – che dovrebbe essere convocato la prossima settimana – non può essere lo stesso, la sua differenza è troppo netta per rappresentare ostacolo. È superfluo ribadire come la possibilità di schierarlo ai playoff aumenterebbe non poco le chance di vittoria. Questo, però, non deve oscurare il recupero di Fornasier e Zuparic, in apparenza tornati su livelli loro consoni. Che si ragioni, nessuno poteva realmente pensare che fossero quelli visti durante la crisi, avevano già ampiamente dimostrato di essere buoni giocatori.

Sulla panchina del Modena siede Cristiano Bergodi, indimenticabile ex biancazzurro, saprà come preparare la partita. La sua squadra ha bisogno di punti salvezza, tuttavia non è escluso possa accontentarsi di un pareggio. Date le premesse, immaginiamo un altro pomeriggio di grande tensione, come tutte le gare di serie B nel finale di stagione. Non facile provare ad indovinare la formazione, Oddo in conferenza spiega le sue perplessità: “Pasquato, Fornasier e Benali sono diffidati, non è detto che giochino gli undici che hanno battuto il Lanciano”. Il tema squalifiche può certamente influenzare le scelte, nei limiti però delle opportunità. Fuor di metafora, Fornasier giocherà, con la speranza che finisca il match senza cartellini, dovesse invece accadere, l’augurio è che Campagnaro sia pronto tanto da poter essere titolare contro il Latina. Alla luce di queste valutazioni, ci sentiamo di scommettere sul fatto che domani Benali sarà titolare. Per prima cosa perché fuori casa è sempre meglio avere un mezzo centrocampista in più, ma soprattutto in ragione della prossima fondamentale sfida al Latina, partita sostenibile anche se preparata a mo’ di arrembaggio.

La lettura della classifica lascia intravedere playoff complessi, spettacolari e durissimi. Tutte le migliori squadre sono in procinto di qualificarsi, pronte a darsi battaglia. Da un punto di vista statistico, il Pescara deve augurarsi che la Virtus Entella riesca a rubare un posto ad una tra Cesena e Novara, preferibilmente proprio alla squadra di Baroni. La ragione la ricaviamo dal campionato, nelle doppie sfide i biancazzurri hanno infatti realizzato 4 punti con l’Entella, 3 punti con il Cesena e 0 punti con il Novara. Messaggio ai tifosi: ogni mezzo è lecito.

Formazione: Fiorillo, Zampano, Zuparic, Fornasier, Crescenzi, Memushaj, Torreira (Bruno), Verre, Benali, Caprari, Lapadula.

Ultima modifica il Venerdì, 13 Maggio 2016 13:11