Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 06 Aprile 2020 11:03

Quando inizierà nuovamente il campionato? Un possibile pronostico

Scritto da Kim redy

Dopo lo stop dell’intero settore sportivo in Italia, la Lega Serie A e tutte le organizzazioni che riguardano lo sport a livello nazionale hanno deciso di interrompere tutte le competizioni, anche in campo europeo. La decisione è stata presa all’unanimità dalle massime cariche degli enti sportivi e governativi, in una serie di sedute comuni e di coordinamenti con altri Stati europei e mondiali.

In questi ultimi giorni, sono svariati i giocatori che non praticano più volontariamente attività e che restano a casa. Ciò riguarda tutto l’ambiente sportivo, non solo italiano. Una situazione complessa, che ha portato anche ad alcuni momenti di incertezza. Basta vedere d’altronde la recente partita AC Parma - SPAL, interrotta a meno di cinque minuti dall’ingresso in campo e subito ripresa: c’è stata incertezza, ma ora c’è un decreto e va rispettato.

 

In merito al campionato, molti tifosi si stanno chiedendo quando verrà ripreso. Non è per nulla facile nemmeno immaginarlo, data la grande incertezza sullo sviluppo della situazione; tuttavia, è possibile formulare un pronostico su quando il campionato riprenderà.

 

Il pronostico più probabile: un campionato suddiviso in due stagioni

 

L’ipotesi che più sta prendendo piede negli ultimi giorni è anche una delle più suggestive, inesplorate e imprevedibili della storia del calcio, non solo italiano ma anche mondiale. Si tratta infatti della possibilità di spalmare il campionato in due diverse stagioni, considerando quindi “sospeso” il campionato 2019/2020, che verrebbe ripreso nella stagione 2020/2021 considerando come un unicum le due annate calcistiche.

 

In questo modo, si supererebbero svariati problemi. In primis il problema dell’assegnazione dello Scudetto nell’attuale stagione: l’unico modo per dare una vittoria certa sarebbe lo svolgimento di una fase di playoff, ipotesi che però al momento si sta allontanando in seguito alle volontà di molti giocatori.

 

In secondo luogo, si eviterebbe la problematica dell’assegnazione dello scudetto alla prima in classifica dell’ultima giornata utile, quindi l’ultima giornata in cui tutte le squadre hanno giocato tutti i match. In questo caso, il dubbio è comunque molto forte in quanto non tutte le società potrebbero essere d’accordo, anche in base ad impegni in campo europeo e di Coppa Italia.

 

L’ipotesi della concretizzazione di un campionato in due stagioni va letta, tuttavia, assieme alla possibilità del rinvio degli Europei: se dovesse accadere, quasi certamente il campionato verrebbe ripreso l’anno successivo. Serve, però, una decisione congiunta da tutti gli organi del calcio internazionale.

 

Un secondo scenario plausibile: l’annullamento del campionato

 

Il pronostico alternativo più plausibile riguarda un ipotetico annullamento. In questo caso, il campionato verrebbe del tutto annullato, non decretando alcun vincitore e lasciando un “non assegnato” allo Scudetto 2019/2020.

 

Si tratta di un’opzione che la Lega Calcio sta studiando già da qualche giorno, e che potrebbe addirittura trovare conferma nelle prossime settimane se la situazione non dovesse migliorare. E’ una misura di certo drastica, ma ragionando a mente fredda potrebbe essere addirittura la più idonea e la più giusta per tutti. L’importante è sempre garantire l’equilibrio delle parti, e la Lega Serie A questo lo sa bene. Non ci resta che attendere e vedere lo sviluppo della situazione. Ci sono diverse previsioni, scommesse sulle presunte date di inizio campionato, non ci resta che aspettare e sperare che tutto si risolva!