Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 11 Marzo 2016 18:06

Pescara-Novara, sfida decisiva.

Scritto da

Domani, con inizio previsto per le ore 15:00, il Pescara ospiterà un Novara a pari punti in classifica e guidato dal mai amato ex biancazzurro Baroni.

 

La settimana è stata di quelle dure, dove tutti sembrano a processo, la partita si carica di valenza cruciale. “Domani dobbiamo soprattutto evitare di perdere”, dichiara Oddo in conferenza. Prosegue con “giocheremo senza sbilanciarci”. Lo diciamo senza giudizi: siamo stupiti, non è da lui. Il mister sa benissimo dell’allergia pescarese ad un simile atteggiamento, tuttavia ha ritenuto opportuno pronunciarsi così, per quale motivo? Semplice, perché è vero. Domanda conseguente: è sempre una scelta saggia dire la verità a giornalisti e tifosi? No, naturalmente. Non è stata, dunque, la Dea Onestà a suggerire le parole al nostro tecnico. Sempre nel nostro divertente e innocuo gioco interpretativo del pensiero oddiano, riteniamo che il mister abbia lanciato una richiesta di aiuto. A chi? Alla piazza. È un avvertimento, lui sa che i problemi che affliggono la squadra di questi tempi non saranno domani magicamente risolti, sa che la partita sarà di estrema sofferenza, sta chiedendo al contempo passione e indulgenza. Bisognerà giocare sporcandosi, sarà impellente necessità l’abbandonare il gusto dolce dello straordinario, “Bruno potrebbe essere titolare perché serve uno come lui” è una dichiarazione di intenti. Caro mister, siamo d’accordo, purché sia la parentesi di una giornata, ma di questo siamo fiduciosamente convinti. Non perdere, dunque. È la classifica ad imporlo: dovesse accadere potrebbe verificarsi un drastico scivolamento dal terzo al settimo posto, fatto che rischierebbe di vanificare quanto di buono – e a tratti buonissimo – espresso in stagione.

Questioni di campo. Recuperato Memushaj, ci sarà. Non convocati Campagnaro e Crescenzi. Su quest’ultimo è doveroso spendere qualche parola. A fine gennaio, quando si infortunò, si disse che sarebbero bastate al massimo un paio di settimane per rivederlo in campo. La sua storia si aggiunge alla lista dei recuperi dai tempi indefiniti, caratteristica del recente Pescara. Sarà la sfortuna. Dal difensore argentino, al contrario, non ci aspettavamo molto di più, se in piena forma fisica non sarebbe certo in biancazzurro. Mandragora ha subito un gravissimo lutto in settimana, sacrosanto concedergli tranquillità. Coda, che a detta del mister doveva accumulare minuti in primavera, è d’un tratto disponibile e immaginiamo che partirà dall’inizio. La coppia Zuparic-Fornasier ha dimostrato di aver totalmente smarrito la lucidità, gli errori commessi sono troppo gravi per essere imputati alla qualità dei giocatori, il problema è chiaramente di natura psichica. Sulla stessa linea, Oddo avvisa: “Dovrò capire se Fiorillo è sereno”. A nostro modestissimo avviso la risposta è negativa, anche il portiere ha bisogno di riposo per ristabilirsi, soprattutto considerando che Aresti è un secondo validissimo. “Verre è al 70%”, dunque crediamo che andrà in panchina, Torreira è una soluzione come mezzala. Complice la squalifica di Zampano, giocherà Vitturini sulla destra, Mazzotta a sinistra per mancanza di alternative.

Tatticamente non c’è squadra più ostica del Novara per il Pescara di oggi. Conosciamo Baroni, non avrà problemi a chiudersi all’interno della propria metà campo per poi ripartire con gli ottimi giocatori che ha la fortuna di allenare. Ci aspettiamo una partita diversa da tutte le altre in stagione, i biancazzurri accetteranno la sfida di nervi e noia. Lapadula, come capita da qualche tempo, non avrà profondità, è stato studiato a dovere. Oddo, per sua ammissione, sta sperimentando nuovi metodi per scardinare le squadre votate alla difesa, tuttavia domani crediamo che le sorti dei suoi ragazzi siano affidate in gran parte a Caprari. Il numero 17 sta vivendo il suo miglior momento in carriera, sarà compito della sua qualità riuscire a creare occasioni.

La probabile formazione: Fiorillo (o Aresti), Vitturini, Coda, Fornasier, Mazzotta, Bruno, Memushaj, Torreira, Caprari, Benali, Lapadula.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
33031025