Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Settembre 28th, 2022
L’amministrazione comunale ha concluso la fase progettuale della ...
Settembre 28th, 2022
Proteggere la salute dei neonati attraverso la diagnosi tempestiva di eventuali ...
Settembre 28th, 2022
Oggi la cerimonia Oggi, 28 settembre 2022, si è svolta la cerimonia di ...
Settembre 28th, 2022
A breve sarà riattivato sportello a Montesilvano del Cipas aps "Il servizio ...
Settembre 28th, 2022
La città di Pescara ospiterà la prima edizione domenica 2 Ottobre 2022 del ...
Settembre 28th, 2022
 Doppio successo per il pilota Loris Rasetta che ha trionfato nelle gare che ...
Settembre 28th, 2022
Tra dicembre 2020 e settembre 2022, 1,5 milioni di articoli sequestrati dalle ...
 

Spettacoli e Cultura

Settembre 28th, 2022
La Stagione si aprirà il 16 e 17 novembre: 8 spettacoli al Teatro Circus ...
Settembre 28th, 2022
L’8 e il 9 ottobre. Con la mostra mercato, la premiazione dei Grandi Mieli ...
Settembre 28th, 2022
giovedì 29 settembre Pescara, 28 settembre 2022 – In occasione delle ...
Settembre 27th, 2022
portate  alla luce 138 sepolture risalenti al periodo tra il VI e il III secolo ...
Settembre 26th, 2022
Gli appuntamenti della settimana fino a domenica 2 ottobre 2022. E' una pagina ...

Notizie Abruzzo

  • Prev
Proteggere la salute dei neonati attraverso la diagnosi tempestiva di eventuali malformazioni: questa la finalità della
 La notizia dell’ingresso di Mediaplus Srl nella sezione Servizi Innovativi di Confindustria Chieti-Pescara è stata
Oggi la cerimonia Oggi, 28 settembre 2022, si è svolta la cerimonia di donazione della nuova cucina per il reparto
A breve sarà riattivato sportello a Montesilvano del Cipas aps "Il servizio di psicologia di base approvato ieri
La 106^ edizione del Giro d’Italia partirà il prossimo 6 maggio dall’Abruzzo, precisamente da Fossacesia. Le
Fondazione VIDAS mette a disposizione delle organizzazioni locali fino a 30mila euro per verificare l’attuale stato
Sabato, 27 Gennaio 2018 12:36

Shoah. 27 gennaio il ricordo storico dell'atrocità umana affinché non accada mai più

Scritto da di Angela Curatolo
Illustrazione di Marco D'Agostino, "Panni stesi", per commemorare le vittime dell'Olocausto Illustrazione di Marco D'Agostino, "Panni stesi", per commemorare le vittime dell'Olocausto

 “Tutti coloro che dimenticano il proprio passato sono condannati a riviverlo”. Primo Levi

Era il 27 gennaio 1945 quando le truppe dell'Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Con la risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005, in quello stesso giorno si commemora la Memoria delle vittime dell'Olocausto. La 60ª Armata del "1º Fronte ucraino" del maresciallo Ivan Konev arrivò per prima nella polacca Oświęcim (Auschwitz), scoprendo quel campo di concentramento e liberandone i superstiti. La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l'orrore del genocidio nazifascista.

Ad Auschwitz, circa 10 giorni prima, i nazisti si erano rovinosamente ritirati portando con loro, in una marcia della morte, tutti i prigionieri sani, molti dei quali morirono durante la marcia stessa.

L'apertura dei cancelli di Auschwitz mostrò al mondo intero non solo molti testimoni della tragedia, ma anche gli strumenti di tortura e di annientamento utilizzati in quel lager nazista.

I sovietici liberarono sei mesi prima di Auschwitz, il campo di concentramento di Majdanek e nell'estate del 1944 i campi di sterminio di Belzec, Sobibor e Treblinka, precedentemente smantellati dai nazisti nel 1943. L'Italia ricorda le vittime dell'Olocausto, delle leggi razziali e chi a rischio della vita salvò e protesse gli ebrei, i deportati militari e politici italiani prigionieri nella Germania nazista. In Italia per le date erano emerse due proposte in alternativa al 27 gennaio: il 16 ottobre '43, data del rastrellamento del ghetto di Roma e deportazione ebrei ad Auschwitz e il 5 maggio, anniversario della liberazione di Mauthausen. Esiste anche una Giornata europea dei Giusti che, sull'esempio del riconoscimento dato da Yad Vashem ai non ebrei che salvarono gli ebrei durante la Shoah, ricorda le figure esemplari che si sono battute e si battono contro tutte le persecuzioni e in difesa dei diritti umani.

Il 10 maggio 2012 il Parlamento europeo ha istituito, su proposta di Gariwo la foresta dei Giusti, la Giornata europea dei Giusti per il 6 marzo, anniversario della morte di Moshe Bejski, che per 25 anni è stato presidente della Commissione dei Giusti di Yad Vashem.

Il ministero dell'Istruzione organizza, tutti gli anni, a fine gennaio organizza il 'viaggio della memoria', accompagnando gruppi di studenti a visitare il campo di concentramento di Auschwitz. Valore aggiunto di questa iniziativa sono i superstiti che ancora oggi tornano con i ragazzi laddove furono internati per raccontare l'orrore e i lutti vissuti. Anche quest'anno il Miur porterà alcune scolaresche ad Auschwitz dal 21 al 23 gennaio insieme alle sorelle Bucci e Sami Modiano, ormai tra i pochissimi sopravvissuti all'Olocausto.

Ma sono tante le iniziative che anche quest'anno le città e le comunità ebraiche italiane metteranno in campo in occasione della giornata della memoria.

A Roma 18 gennaio all'Auditorium Parco della Musica si terrà 'Il Processo', a 80 anni dalla firma delle leggi 'per la difesa della razza'. Il 24 gennaio, sempre Roma al Teatro Eliseo alle 20.00 dibattito sul negazionismo con Manuela Consonni e Anna Foa, storica Università Sapienza di Roma.    

A Milano il 24 gennaio al Teatro Elfo Puccini: "Responsabilità contro indifferenza. Oggi come ieri scegliamo di accogliere". Il programma, dalle 9.30 alle 12.30, propone la testimonianza di Roberto Jarach, vicepresidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. Sempre a Milano il 25 gennaio proiezione del film documentario "Alla ricerca delle radici del Male". Organizzata dalla Fondazione CDEC . Il 27 al Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano, l'Associazione Figli della Shoah insieme alla Comunità Ebraica organizza l'evento musicale "Destinatario Sconosciuto", ispirato al romanzo omonimo della scrittrice statunitense Kathrine Kressmann Taylor. Sempre il 27 presso la Palazzina Liberty di Milano alle 14.30 Conferenza-concerto sulla musica del compositore italiano di religione ebraica Mario Castelnuovo Tedesco, costretto alla fuga negli USA in seguito alle leggi razziali. Domenica 28 gennaio torna la Run for Mem, corsa sportiva non competitiva "per la memoria, verso il futuro" che si terrà a Bologna e che avrà come testimonial Shaul Ladany, il maratoneta scampato alla Shoah e alla strage delle Olimpiadi di Monaco '72. Il 10 febbraio a Parma, invece, l'Istituto Giordani organizza 'Liberi di Ricordare', con la partecipazione della nipote del Giusto tra le Nazioni Gino Bartali.

Sport

Attualità

Eventi

chiacchiere da ape

Lavoro

Politica

Notizie Montesilvano

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743

Powered By PlanetConsult.it