Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 26 Giugno 2020 23:47

Pisa Pescara 2-1, serataccia biancazzurra

Scritto da

I Biancazzurri perdono per 2 a 1 all’arena Garibaldi di Pisa, al termine di una partita mai realmente giocata. Atteggiamento ingiustificabile dl Pescara, mai in grado di dare vita ad una vera azione. L’espulsione di Bettella al minuto 60’ non può certo rappresentare un alibi, mentre il non essere riusciti a conservare l’immeritato pareggio raggiunto da Clemenza è senza dubbio un’aggravante.

Il primo tempo inizia con una parziale sorpresa di formazione, con mister Legrottaglie che si affida ad un 3-5-2, contrariamente a quanto logica e pensieri di vigilia suggerivano. Naturalmente è semplice argomentare col senno del poi, tuttavia la prestazione indefinibile, unita alla prova discreta di Clemenza, fanno immaginare che una conferma del 4-4-2 sarebbe stata opportuna. Il match inizia su ritmi lentissimi, con le squadre attente soprattutto a non scoprirsi. Situazione figlia della convenienza che un pareggio avrebbe portato ad entrambe. Al 15’, ci prova Scognamiglio di testa, fuori di poco. Al 16’, arriva il vantaggio del Pisa, con Belli che di testa spiazza Fiorillo. L’azione toscana nasce da una buona iniziativa di Lisi, che vincerà la maggior parte dei duelli contro Zappa, aggiudicandosi con merito la vittori dello scontro più atteso. Nel primo tempo non succede più nulla, il Pescara appare del tutto incapace di alzare i giri.

La seconda frazione segue il copione della prima, attentando ad una veglia che già mal soffre le atmosfere di uno stadio vuoto. Al 18’, Bettella rovina su Masucci e guadagna il suo secondo giallo, Pescara in 10.  Entrano Masciangelo, Melegoni, Maniero, Pavone e Clemenza, fuori Crecco, Kastanos, Pucciarelli, Memushaj e Busellato. Al minuto 89’, Clemenza si trova un pallone al limite dell’area e riesce con un preciso sinistro ad infilarlo sotto l’incrocio dei pali. È un pareggio insperato, inatteso e immeritato, però doveva essere difeso. Ed invece il Pescara di questa sera non ha saputo farlo, concedendo a Soddimo – ex biancazzurro tra gioie e dolori – di battere Fiorillo allo scadere del recupero, approfittando di una difesa, ma in generale di una squadra, del tutto colpevole di sufficienza e confusione, forse di mediocrità.

Una sconfitta giusta al cospetto di un avversario modestissimo, una serata da dimenticare. Dopo gli elogi della scorsa settimana, oggi Legrotttaglie merita una sonora strigliata, per il disordine tattico e l’atteggiamento rinunciatario, in evidente distonia con le dichiarazioni rese ieri. Sorprendono anche le parole di fine gara: “Sono arrabbiato per non dire altro. Su una situazione del genere torniamo a casa con zero punti. Nel secondo tempo, con l’uomo in meno, abbiamo dominato sotto il piano del gioco. Prendere un gol del genere mi ha dato fastidio. La prestazione è positiva ma non mi è proprio piaciuto quell’errore finale. La partita è stata condizionata, abbiamo subito molte penalizzazioni. Non penso che il Pescara di oggi abbia fatto un passo indietro rispetto alla gara casalinga. L’indice di pericolosità più alto è a favore del Pescara, considerando l’uomo in meno, sicuramente abbiamo tirato meno in porta ma è stata una gara completamente diversa”. Speriamo solo che la delusione di contingenza abbia maldestramente dettato questi pensieri al mister, troppo esperto per credere sul serio di aver visto il Pescara “dominare”.

Tabellino:

Pisa (3-5-2): Gori; Birindelli (71' Pisano), Caracciolo, Benedetti; Lisi (84' Pinato), Siega (66' Vido), Marin, Gucher, Belli; Marconi (84' Soddimo), Masucci (66' De Vitis). All. D'Angelo

Pescara (3-5-2): Fiorillo; Scognamiglio, Drudi, Bettella; Crecco (46' Masciangelo), Memushaj (71' Maniero), Kastanos (63' Melegoni), Busellato (88' Pavone), Zappa; Galano, Pucciarelli (63' Clemenza). All. Legrottaglie

Reti: 15' Belli (Pi), 89' Clemenza (Pe), 95' Soddimo (Pi)

Ammoniti: Bettella (Pe), Crecco (Pe), Masciangelo (Pe), Vido (Pi), Lisi (Pi), Drudi (Pe), Clemenza (Pe)

Note: arbitro Daniele Minelli; angoli 8-3 (3-2); recupero 0' e 4'; al 60' espulso Bettella (Pe) per doppia ammonizione

Ultima modifica il Sabato, 27 Giugno 2020 15:03