Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 28 Agosto 2017 11:51

Pescara, è tornata Zemanlandia

Scritto da
Benali esulta dopo il gol Benali esulta dopo il gol Pescara Calcio

Severa lezione del maestro boemo all'allievo Stroppa: il Pescara supera il Foggia 5-1 all'esordio in campionato.

 

Riaprono i battenti del luna park di Zemanlandia. Puro divertimento per i tanti spettatori accorsi all'Adriatico per una partita assai sentita dalle due tifoserie e che segnava il ritorno dei pugliesi tra i cadetti dopo ben 19 anni di assenza. Match particolare anche per i due allenatori, entrambi ex: ma se i 7 anni di Zeman sulla panchina rossonera hanno coinciso con il periodo d'oro dei dauni, di certo non memorabili sono stati i pochi mesi in biancazzurro di Stroppa, catapultato dalla serie C a guidare il Delfino neopromosso in A e del tutto privo dell'esperienza necessaria per affrontare un compito così gravoso.

Mattatore dell'incontro è stato il centravanti Pettinari, autore di una tripletta: di fattura pregevole soprattutto il suo terzo gol (quello del momentaneo 5-0), realizzato dopo un tunnel e con un gran tiro sotto l'incrocio da posizione decentrata. A completare la festa del Delfino ci hanno pensato Benali e Mancuso, con quest'ultimo a segno solo pochi secondi dopo il suo ingresso in campo. Di Gerbo, nel finale, la rete della bandiera pugliese.

Note liete anche dal numero uno Pigliacelli, autore di straordinarie parate, in particolare sulle conclusioni del foggiano Chiricò, che davvero ci ha provato in ogni modo. Da rivedere qualcosa in difesa, considerando che dopo l'1-0 iniziale più volte i padroni di casa hanno concesso agli ospiti la possibilità di pareggiare. In attacco invece un'altra prova incolore del giovane Capone, giustamente sostituito da Zeman ad inizio ripresa con Benali: non a caso l'ingresso del libico ha dato quella marcia in più al Delfino che nei secondi 45' è andato a segno altre quattro volte, costruendo occasioni a ripetizione.

Con il pokerissimo rifilato al Foggia, il Pescara balza in testa al campionato di serie B unitamente al Perugia, anch'esso vittorioso 5-1 all'esordio: domenica prossima i biancazzurri saranno ospiti proprio degli umbri in quello che si profila dunque come il primo scontro al vertice della stagione.

 

PESCARA (4-3-3): Pigliacelli; Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta; Brugman, Coulibaly (46' Palazzi), Proietti; Del Sole (77' Mancuso), Pettinari, Capone (46' Benali). All.; Zeman.

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Gerbo, Martinelli, Empereur, Rubin; Deli (64' Fedele), Agazzi, Agnelli (77' Beretta); Chiricò, Mazzeo, Fedato (62' Floriano). All.: Stroppa.

Arbitro: sig. Francesco Paolo Saia da Palermo.

Marcatori: 7' Pettinari, 57' Pettinari, 63' Benali, 78' Mancuso, 81' Pettinari, 88' Gerbo.

Note: ammoniti Agazzi, Perrotta, Mazzotta; spettatori 12.672 per un incasso di 118.175 €.

Ultima modifica il Lunedì, 28 Agosto 2017 13:21