Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Sabato, 15 Agosto 2020 11:05

il Pescara è salvo ma non c'è niente da festeggiare

Scritto da

Il Pescara vince questi playout e resta in serie B grazie ai calci di rigore. Non sono bastati, infatti, 120 minuti di gioco per decretare un vincitore, con gli umbri in vantaggio per 2 reti a 1 e dunque in perfetta simmetria con la gara di andata. Dal dischetto, decisivi gli errori di Bonaiuto e Iemmello.

Al termine delle due partite, una retrocessione biancazzurra sarebbe stata una beffa. Il Pescara – colpevolmente – ha concesso agli avversari solo il primo tempo della gara di andata. Le due reti perugine al Curi sono arrivate sugli sviluppi di calci d’angolo, uniche occasioni create da una squadra priva di idee. Il Pescara al contrario, senza strafare, si è rivelato più pericoloso e maggiormente propenso a fare la partita. Concetto che appare invero paradossale in  un playout, con la tecnica individuale dei giocatori che assume accezione di condanna ad un possesso palla non usuale per l’occasione, ma unica vera identità biancazzurra. Sinceri meriti a Sottil per averlo capito e proposto.

Le formazioni sono quelle annunciate, con l’unica sorpresa in casa Perugia, dove Oddo rinuncia a Iemmello (il suo pessimo spezzone da subentrato, nonché il rigore fallito, probabilmente legittimano le scelte dell’allenatore). Il Pescara, così come coraggiosamente annunciato, parte forte. Galano sfiora il gol al minuto 2’ con un sinistro deviato e di poco a lato. Al 15’, Galano trova sul secondo palo Pucciarelli che colpisce a rete beffando alle spalle il suo marcatore. Biancazzurri in vantaggio con un giocatore che farebbe molto comodo la prossima stagione. Passano soli tre minuti e il Perugia pareggia con Kouan, bravo a sfruttare la spizzata sul primo palo in occasione di calcio d’angolo. Al 37’, Zappa serve un ottimo pallone a Pucciarelli che tira alto con il corpo all’indietro. Al 40’, il Pescara nuovamente sorpreso sul primo palo da calcio d’angolo, con Melchiorri che brucia Maniero e batte Fiorillo.

La seconda frazione vede ancora il Pescara in avanti, con Zappa che ci prova al minuto 8’ e Vicario che manda in angolo. Il Perugia si fa vedere con Mazzocchi al 14’, pallone alto. Sottil sostituisce Palmiero con Busellato, la squadra si abbassa come prevedibile ma i polmoni pieni del nuovo entrato aiuteranno la tenuta del centrocampo. Al 25’, Kastanos (miglior partita da quando veste biancazzurro) pesca Zappa che calcia di sinistro sul corpo di Gyomber. Le girandole di cambi non portano linfa alle squadre e si va ai supplementari.

Il primo tempo vede Zappa provarci con un sinistro ribattuto. Sebbene il nome di zappa compaia molte volte in cronaca, non la sua miglior partita: occasioni create dalla sua attitudine offensiva ma tante imprecisioni e disattenzioni difensive che avrebbero potuto rivelarsi fatali. Allo scadere di frazione, Bettella perde una palla sanguinosa che permette a Iemmello di involarsi a rete, l’attaccante però non corre con decisione e si lascia recuperare dalla difesa biancazzurra. Nel secondo tempo supplementare succede poco e si va ai calci di rigore di cui si riporta la progressione: Busellato gol; Mazzocchi gol; Galano parato; Bonaiuto parato; Melegoni gol; Iemmello parato; Memushaj gol; Carraro gol; Masciangelo gol.

Non c’è da festeggiare, è consentito solo tirare un lungo sospiro di sollievo. Ci sono moltissime cose da dire, lo faremo per tempo. Oggi ci godiamo un Fiorillo sempre più capitano, una permanenza in B forse immeritata e un sorriso di illusione che durerà il tempo di una bevuta. Che tutto questo sia da monito.

Tabellino:

Perugia: Vicario; Rosi (35' st Falzerano), Gyomber, Sgarbi, Nzita; Mazzocchi, Kouan (28' st Carraro), Dragomir, Nzita; Nicolussi Caviglia (9' st Buonaiuto); Falcinelli (28' st Iemmello), Melchiorri (10' 1ts Konate). All. Oddo.

Pescara: Fiorillo; Zappa, Campagnaro (8' 2ts Scognamiglio), Bettella, Masciangelo; Memushaj, Palmiero (18' st Busellato), Kastanos (8' 2ts Melegoni); Galano, Maniero (44' st Clemenza), Pucciarelli (44' st Bocic). All. Sottil.

Marcatori: 15' Pucciarelli (Pes), 18' Kouan (Per), 40' Melchiorri (Per).

Arbitro: Aureliano.

Ammonizioni: 23' Gyomber (Per), 29' Kouan (Per), 41' Mazzocchi (Per), 45+1' Memushaj (Pes), 45+3' Melchiorri (Per), 17' st Maniero (Pes), 30' st Carraro (Per), 6' 2ts Clemenza (Pes), 13' 2ts Scognamiglio (Pes).